Diverse sono le attività proposte:

  • promozione e attuazione di progetti di avvicinamento e formazione al lavoro, come pre-requisiti indispensabili al reinserimento lavorativo per chi viva condizioni di disagio e marginalità;
  • sperimentazione di pratiche di lavoro legate alla coltivazione della terra e dei suoi frutti: orticoltura, frutticoltura, floricoltura e silvicoltura;
  • tirocini formativi e borse lavoro per soggetti seguiti dai servizi socio-sanitari della Regione Piemonte
  • gestione di percorsi individuali e di gruppo di integrazione ed emancipazione sociale;
  • accoglienza di gruppi, famiglie, singoli, in strutture adatte non solo alla ricerca di riposo e relax, ma anche allo svolgimento di attività sociali, culturali e di auto aiuto;
  • offerta di servizi ludico-ricreativi e sportivi;
  • gestione di attività sociali e culturali in collaborazione con scuole ed enti pubblici in genere;
  • organizzazione di iniziative che favoriscano l’autonomia, i processi di socializzazione e di crescita individuale dei bambini disagiati e non;
  • promozione, organizzazione o semplice accoglienza di corsi, seminari e stages formativi;
  • offerta di opportunità di tirocini formativi per studenti.